Ti trovi in: Home - Dogane - L'operatore economico - Servizi online - Web service

Web service

Nell'ambito del processo di evoluzione dei servizi telematici offerti all’utenza, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha implementato la tecnologia basata su web service. Questo servizio, aggiuntivo rispetto alle modalità preesistenti, è indirizzato principalmente agli operatori ed alle aziende che intendono automatizzare l’invio e la ricezione delle diverse tipologie di documenti previsti attualmente dal Servizio Telematico Doganale.

Sono disponibili attualmente due tipologie di web service denominate:

  • web service ftp
  • web service

Web service ftp

La tipologia "web service ftp" consente l’invio di file di testo allegati (attachment) che rispettano tracciati record e nomenclatura impiegati a tutt’oggi dal Servizio Telematico Doganale e la ricezione degli esiti nel medesimo formato. Per le modalità di utilizzo di tale servizio si rimanda alla pagina modalità di connessione/trasmissione - FTP tramite Web Service.

È inoltre disponibile sui sito del Servizio Telematico Doganale, alla voce ‘Ti aiuto?’, il manuale utente che riporta istruzioni e dettagli sull’utilizzo dei servizi. Il sito dell’Assistenza online alla voce "Utilizzare i WEB SERVICE" fornisce indicazioni e descrizioni delle funzionalità disponibili.

Web service

La tipologia "web service" consente lo scambio di messaggi in formato xml basati su schemi xsd. Il servizio è esposto utilizzando gli standard più diffusi (SOAP, WSDL) e fruibile attraverso canali di comunicazione sicuri. Il colloquio tra gli operatori e l’Agenzia verrà effettuato attraverso un canale https bilanciato (certificato client e server).

Per utilizzare tale servizio gli operatori devono essere in possesso di:

  1. autorizzazione al Servizio Telematico doganale intestata all’azienda;
  2. autorizzazione al Servizio Telematico doganale intestata ad un sottoscrittore collegato all’azienda;
  3. certificato di firma digitale intestato al sottoscrittore collegato all’azienda (se richiesto dal messaggio);
  4. certificato di autenticazione intestato all’azienda;
  5. client web service opportunamente programmato per inviare e ricevere i messaggi consentiti dal servizio.

Per ottenere l’autorizzazione al Servizio Telematico Doganale o effettuare modifiche alle autorizzazioni (punti da 1 a 3) si rimanda all’apposita sezione del Servizio Telematico Doganale – E.D.I.

Per ottenere il certificato di autenticazione seguire le istruzioni divulgate con la nota n. 7894 del 22 gennaio 2013

Si consiglia di leggere Le linee guida sotto riportate per verificare la connessione e predisporre la programmazione del client.

Nella sezione FAQ sono riportate le risposte ai quesiti di interesse comune.

Ulteriori specifiche tecniche relative alle modalità di scambio e ai messaggi sono disponibili nelle sezioni: