Ti trovi in: Home - Monopoli - Tabacchi - I prezzi - Composizione del prezzo

Composizione del prezzo


I prodotti in commercio vengono distinti, ai fini impositivi, nelle seguenti categorie:

  • Le sigarette
  • I sigari
  • I sigaretti
  • Il tabacco trinciato a taglio fino da usarsi per arrotolare le sigarette
  • Altri tabacchi da fumo
  • Il tabacco da fiuto e da mastico
  • I tabacchi da inalazione senza combustione.

Tutte le categorie sono assoggettate all’IVA nella misura del 22% del prezzo di vendita al pubblico al netto dell'IVA stessa e all’accisa che varia in relazione alla categoria.

L’accisa, per tutte le categorie, tranne che per i tabacchi da inalazione senza combustione che sono assoggettati a un’accisa specifica per unità di prodotto (pezzo), è correlata al prezzo di vendita.

Qualora i prodotti provengano da Paesi terzi, cioè non appartenenti alla Unione Europea, si applica il dazio.

Il prezzo finale di vendita al pubblico di un prodotto risulta dalla somma delle seguenti componenti: IVA, Aggio, Accisa e Quota al fornitore. Quest’ultima è residuale rispetto al prezzo scelto dal produttore.

Le aliquote di base per il calcolo dell’accisa sono:

  • Sigarette 59,1%
  • Sigari e Sigaretti 23%
  • Trinciato a taglio fino per arrotolare le sigarette 58,5%
  • altri tabacchi da fumo 56%
  • tabacco da fiuto e da mastico 24,78%

Per le sigarette è previsto un onere fiscale minimo (Accisa + IVA) pari a euro 175,54 per chilogrammo convenzionale pari a 1.000 sigarette

Per i sigari, i sigaretti e il tabacco trinciato a taglio fino da usarsi per arrotolare le sigarette, è fissata un’accisa minima rispettivamente di euro 25 per 200 pezzi, euro 30 per 400 pezzi ed euro 120 per Kg.

Lo Stato, quindi, interviene nel settore in modo deciso fissando un livello di tassazione che, per le sigarette, supera il 77% del prezzo finale.

Per chi fosse interessato a conoscere esattamente le componenti del prezzo dei prodotti, si riportano, per ciascuna categoria, le relative tabelle di ripartizione fissate con provvedimento dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e pubblicate su questo sito:

PDF Sigari  (692 KB)

PDF Sigaretti  (824 KB)

Nelle tabelle di ripartizione, i prezzi e le sue componenti sono riferiti ad un chilogrammo convenzionale di prodotto.

Per chilogrammo convenzionale si intendono 1000 pezzi per le sigarette, 200 pezzi per i sigari, 400 pezzi per i sigaretti.